WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR – dal 4/02 al 4/06 2017, Forte di Bard, Valle d’Aosta

Sono in mostra al forte di Bard le immagini premiate alla 52esima edizione della mostra Wildlife Photographer of the Year, il prestigioso premio promosso dal Natural History Museum di Londra che celebra le migliori fotografie naturalistiche dell’anno.
WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR mostra fotografica
Si tratta di un’emozionante raccolta che ripercorre gli scatti più spettacolari realizzati nel 2016: 100 fotografie che testimoniano il lato più affascinante del mondo animale e vegetale, spaziando da sorprendenti ritratti rubati ai più bei paesaggi del nostro pianeta.

Categorie

Un avvincente viaggio in immagini suddivise in interessanti categorie:
Mammiferi: immagini drammatiche e insolite che rappresentano l’essenza e il carattere distintivo dei mammiferi
Uccelli: catturare la bellezza e il fascino di questi amati e sfuggenti soggetti
Rettili, anfibi e pesci: esplorare lo splendore preistorico di questi antichi animali
Invertebrati: rivelando la bellezza della più comune ma spesso trascurata specie sulla Terra
Piante: celebrare il mistero, la fragilità e la diversità di queste forme di vita
Sott’acqua: evidenziando la vasta fauna selvatica negli ecosistemi acquatici di tutto il mondo
Urbano: catturare la magia dei luoghi risaltando gli elementi naturali negli ambienti artificiali
Territori: celebrare la diversità degli ambienti di tutto il mondo – dai luoghi estremi ai sublimi paesaggi
WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR mostra fotografica

Vincitori

Vincitore il fotografo americano Tim Laman con lo scatto “Vite intrecciate”: la fotografia ritrae un orangotango del Borneo che si arrampica sul tronco di un albero, una simbolica fuga  dalla distruzione della foresta pluviale indonesiana, suo habitat naturale. Ha soli sedici anni l’autore del miglior scatto per la categoria giovani: l’inglese Gideon Knight ha catturato la silhouette di un corvo e del sicomoro su cui riposa, poetiche figure nere che si stagliano sul blu con la luna sul magico cielo notturno.
WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR mostra fotografica
Molti nomi italiani tra gli autori degli scatti esposti, tra i quali i finalisti Walter Bassi, con “Verme ipnotico” (categoria Invertebrati), Hugo Wassermann con “Ritiro alpino” (Ambiente Urbano), Fortunato Gatto con “Dopo la tempesta” (categoria Terra), Stefano Baglioni con “Piccola Stella” (categoria Piante e funghi) e Nicola Di Sario con “Luce degli occhi” (categoria Bianco e nero).
Vincitori invece, rispettivamente per le categorie Rettili, anfibi e pesci, Piante e funghi e Sul territorio i tre reporter naturalistici Marco Colombo, con “Piccolo Tesoro”, Valter Binotto con “La composizione del vento” e Stefano Unterhiner con “Spirito delle montagne”.

Informazioni

WILDLIFE PHOTOGRAPHER OF THE YEAR
Dal 4 febbraio al 4 giugno 2017, Forte di Bard, Valle d’Aosta
www.fortedibard.it – Tel. +39 0125 833811
www.nhm.ac.uk

mostra fotografica 2017 Italia